Un maniscalco forgiatore di metalli è colui che lavora esclusivamente su cavalli. Il suo lavoro includeva la creazione di ferri da cavallo e il loro adattamento agli zoccoli dei pony. Oltre alla lavorazione della fucina, ci si aspetta che abbia una chiara comprensione della cura del piede equino e che gli dia la capacità di realizzare e modellare la scarpa giusta per un pony specifico.

I fabbri della nazione erano lavoratori metalmeccanici universalmente utili che potevano e tentavano ogni tipo di lavoro di manifattura negli insediamenti in cui vivevano. Poiché il pony era il principale metodo di trasporto e la forza per l’agricoltura, mantenere il pony ferrato in modo che potessero continuare lavorare era di fondamentale importanza. Nonostante il fatto che la realizzazione dei ferri di cavallo fosse, a differenza degli altri lavori più complessi svolti dalla fucina, un ciclo semplice, in realtà richiedeva la comprensione fabbro firenze vicino della tecnica di lavorazione e formatura e non era possibile per un profano. Una cosa davvero adatta, non poteva semplicemente cadere, avrebbe potuto danneggiare il pony.

Quando il numero degli abitanti del paese iniziò a spostarsi verso ovest, vi fu l’esigenza che le fucine si spostassero accanto alla popolazione per mantenere i pony ferrati e i carri in buone condizioni. Dato che il trasloco ha richiesto mesi e talvolta anni, il tema di un’officina completamente attrezzata non è emerso. Non c’era abbastanza lavoro per un metalmeccanico esperto a tempo pieno. Questa necessità di amministrazioni fondamentali di fucina che utilizzassero la base di hardware, portò alla nascita del metalmeccanico part-time che era uno dei pellegrini e che aveva un’altra occupazione, generalmente quella di coltivare. Questo individuo avrebbe la possibilità di intraprendere il lavoro fondamentale di fucina che avrebbe dovuto mantenere le carovane in movimento.

Quando i viaggiatori arrivarono al loro obiettivo e gli insediamenti saltarono fuori, era necessaria la necessità di abilità di fabbro ulteriormente sviluppate e diverse per dare il via alla coltivazione e allo sviluppo. In generale, il forgiatore di metalli part-time ha osservato che assumerlo come occupazione a tempo pieno era un approccio produttivo per fare soldi. Basandosi sulle sue abilità essenziali di fabbro, ha aperto un innegabile negozio di moda per soddisfare le esigenze dell’area locale in via di sviluppo. In ogni caso, nonostante gli altri lavori che svolgeva, una delle sue principali capacità era quella di tenere ferrati i pony e questa rimase la parte più importante del suo lavoro, tanto che si trasformò in una fucina di maniscalchi.

Poiché il maniscalco forgiatore di metalli aveva una certa esperienza negli zoccoli dei pony, arrivò anche a comprendere i diversi problemi e le ferite che potevano verificarsi lì e in breve tempo divenne uno specialista di pony part-time a cui il proprietario poteva consigliare qualsiasi problema relativo agli zoccoli dei pony. Queste parti rimanenti fino ad oggi. I maniscalchi all’avanguardia lavorano esclusivamente sulla realizzazione e il montaggio di scarpe da pony. Tuttavia, dovrebbe avere la possibilità di conoscere le condizioni del piede e sapere se ci sono problemi che necessitano di trattamento o, al contrario, presumere che sia necessaria una scarpa speciale.

Mentre in questo paese lo sfondo storico del maniscalco forgiatore di metalli risale a un paio di secoli fa, i punti di partenza dello scambio risalgono all’XI secolo e al trionfo normanno dell’Inghilterra. Apparentemente un aristocratico normanno, Henry de Farrariis venne in Inghilterra con l’esercito d’assalto e Guglielmo il Campione lo incaricò di tenere in considerazione il pony quindi è dal suo nome che inizia la parola maniscalco.